GRI

I Contrap pompano hip hop

La storia non si fa con i “se” o con i “ma” ed è un dato di fatto. Eppure, vivendo in un mondo in cui il conto è al verde, l’allarme è rosso, ed il presidente americano è arancione, nessuno può fare a meno di chiedersi: “E se fosse andata diversamente?

Come sarebbe il mondo oggi se Beatrice avesse dato il suo “saluto” a Dante?

E se l’assassino di Lincoln avesse starnutito (e poi bestemmiato) nel momento dello sparo?

Cazzate a parte, una delle domande più gettonate dagli storici rimane la seguente: come vivremmo oggi se Marco Antonio avesse sconfitto Ottaviano?

Considerando l’attitudine molto militare del soggetto, probabilmente sarebbe un mondo di Teste Calde, che oltretutto è il nome della vecchia crew di Marco Antonio. No! Non stiamo parlando del generale cesariano, bensì, di PLAY TC, rapper che attualmente milita nei CONTRAP, un duo rap stanziato a Mediolanum (a.k.a. Milano), a cui non mancano certo le skillz per farsi sentire.

Ma abbiamo detto che si parla di un duo. Tipo Stanlio e Olio, i Fichi D’India, oppure uno youtuber ed il ghostwriter che gli scrive il libro. Ma quindi chi è l’altro membro?

Il suo nome d’arte è ADAM ed è tra i tanti che è stato colpito nel cuore da Cupido, che però, al posto di una freccia, ha scagliato il cd “The Eminem Show“, facendolo innamorare del rap già a 13 anni. Tre anni dopo arriva il suo primo disco, con tanto di due tracce prodotte da lui, mentre da ventunenne fonda insieme a degli amici una band alternative rock, imparando perfino a cantare a a suonare quanti più strumenti possibili. Insomma… tutto il repertorio necessario per diventare un produttore che sa il fatto suo, e perfino con lo sciogliersi del gruppo, le sue doti quale rapper e produttore sono rimaste.

Ma torniamo a Play Tc, perché non è che ci servisse semplicemente per introdurre. Dal 2012 si interessa al rap e come abbiamo già specificato la sua prima crew si chiamava “Teste Calde” ed era calabrese, dal momento che la città che lo ha cresciuto è stata Crotone. Da due anni invece vive a MI, la città delle occasioni se si tratta di musica, in cui, per l’appunto, ha avuto occasione di conoscere Dj Zarra, che gli ha presentato Inoki. E non è che ci importi di chi conosca chi, ma chiaramente c’è stata da subito stima reciproca dal momento che troviamo lo stesso Ness nel video di “Music“, che si può considerare quale la titletrack del progetto del rapper “M.U.S.I.C. (Medicina Uditiva Somministrata In Cuffie)“, interamente prodotto da Adam sotto lo pseudonimo di Eleven Thoughts Beats.

Grazie ad Inoki arrivano anche le prime grandi esibizioni live dei due, e intanto per conto loro riescono a portarsi a casa diversi contest di brani a Monza e Milano. Oltre alle soddisfazioni nel rap, anche quale produttore Adam raggiunge importanti risultati, riuscendo a sbarcare oltreoceano.

Insomma, le cose vanno decisamente bene, ed ecco che nasce il progetto Contrap: l’intenzione è quella di fare uscire un singolo completo di video ogni due settimane, e, fin’ora, le uscite non sono certo mancate.

Momenti Di Gloria” è un testo ricco di contenuto, con un mood tranquillizzante, un flow scorrevole e fluido, ed infine un ritornello efficace proprio perché semplice e spontaneo.

King In Town” riesce a suonare fresca e underground allo stesso tempo, tutto grazie al beat ipnotico, di cui i due rappers abusano grazie a flow, attitude, incastri e punchlines.

Bolla” è l’ultima uscita ed è… beh, tanto vale scoprirlo no? Finito il momento di leggere, ora è il momento di ascoltare!

Schermata 2017-03-03 alle 12.16.48
Previous post

Bassi Maestro dice cosa ne pensa di mezza scena e parla di "Mia Maestà" (video)

Schermata 2017-04-06 alle 18.33.55
Next post

Tupac, fuori ora il nuovo trailer ufficiale (di 2 minuti) del film sulla sua vita

Loris Tudisco Ryder

Loris Tudisco Ryder