Bei momentiCuriositàHistory ChannelUSA

Quando Eminem pensava che Kendrick Lamar avesse un ghost writer (video)

E’ un racconto dai toni mitologico-leggendari quello che Ed Sheeran ha proposto in una recente intervista rilasciata al noto radio show “The Zach Sang Show”.

Il noto cantautore, grande fan di Eminem sin dalla prima infanzia (sostiene addirittura di essere guarito dalla balbuzie grazie alla musica del rapper di Detroit), ha infatti deciso di svelare al mondo un episodio raccontatogli da Rick Rubin – produttore che negli anni passati ha lavorato sia con MM che con Sheeran – relativo al primo incontro in studio tra Eminem e Kendrick Lamar.

Secondo quanto riportato da Sheeran, nel 2013 Eminem era rimasto talmente sbalordito dai testi di K-Dot da pensare che non fosse tutta farina del suo sacco. Per accertarsi che Kendrick fosse effettivamente l’autore dei suoi brani decise quindi di chiamare l’allora giovanissimo (2013) rapper in studio per testare le sue capacità; quest’ultimo si presentò con un folto gruppo di amici e collaboratori, che vennero però bloccati dallo stesso Eminem al momento di varcare la porta dello studio, di seguito il racconto di Ed Sheeran:

“Ho sentito una storia veramente interessante riguardo Eminem e Kendrick Lamar. MM aveva sentito  che Kendrick Lamar era il migliore e aveva deciso quindi di invitarlo in studio per averlo su una traccia. Kendrick arrivò con tutti i suoi soci ma Eminem disse ‘Voglio soltanto te in studio. Dopo il mio sound engineer entrerà e ti registrerà. Ma i tuoi amici non possono entrare’.

Eminem disse poi di averlo fatto per  testare l’onestà di Kendrick dato che credeva che avesse un ghostwriter. Quel giorno realizzò che non lo aveva.”

Il racconto inizia al minuto 8.

schermata-2016-12-20-alle-20-14-47
Previous post

Tormento spiega perchè ama la musica di Sfera, Izi, Ghali, Rkomi e Laïoung

schermata-2017-01-09-alle-13-34-34
Next post

Quando Vegas Jones trollò Sky Tg 24 (video)

Mondo Rap

Mondo Rap