Bei momentifreestyleHistory Channel

La leggendaria “fase di fattanza di Inoki della fine” (video)

Bologna, 2004, prima edizione di quella che a breve diventerà la più importante rassegna dedicata alle battle di freestyle mai vista in Italia, sul palco si scontrano una leggenda vivente del rap italiano come Danno aka Jake La Motta dei Colle Der Fomento e Kiffa, ottimo freestyler torinese. Nonostante l’alto tasso creativo presente sul palco lo scontro che segue non è particolarmente intenso dal punto di vista tecnico, il motivo per cui vale  la pena vedere questa battle è un altro:

Inoki, è lui a vincere la battle pur non prendendo parte allo scontro, è lui conferire epicità a questo video, a renderlo un momento memorabile, un cult per molti amanti del rap italiano. Il rapper simbolo di Bolo è il presentatore della serata, introduce i rapper e scandisce i tempi della battle. Il primo a rappare è il Danno, un minuto di rime, stessa cosa per Kiffa.. e fino a qui tutto bene.

I primi cenni di cedimento arrivano quando Inoki deve introdurre il Danno per la seconda manche (min 2:43 del video), l’annuncio non è del tutto impeccabile, il tono di voce è ottimo, il resto meno: ” E ADESSO L’ULTIMA ENTRATA PER TORMEEENTPRFFRPFF seee.. scusa”. Segue un  attimo di silenzio, Inoki si corregge “Per il colle der Fomento!.. IL DANNO E QUI!”. La faccia del Danno è tutta un programma, ma si va avanti, il rapper romano sputa rime per un minuto, poi toccherebbe a Kiffa.. ma per Inoki va già bene così, siamo al minuto 4:07 del video, sta per iniziare la sfattonata top.

Ness pone fine alla battle, dice al pubblico che è il momento di votare.  Kiffa accorre sul palco nella speranza di far notare che c’è un errore abbastanza evidente: il freestyler torinese ha rappato solo una volta, quindi  a rigor di logica toccherebbe a lui, ma Inoki lo fulmina con lo sguardo e lo liquida con una frase entrata nella leggenda “Shut Up Man.. non puoi parlare quando iniziano le votazioni” è proprio in questo momento che le  convinzioni di Ness iniziano a vacillare, la sua espressione da sicura diventa spaesata, qualcosa nelle facce del pubblico gli fa capire che sta sbagliando.

Forse vogliono un altro ingresso a testa, “Volete un altro ingresso ?”  domanda alla platea un Inoki spaesato come Putin ad un party gay, il pubblico indica il rapper torinese, Ness è sulla strada giusta ma non ha ancora capito “Un altro ingresso a testa però stavolta inzia lui” dice indicando Kiffa, questa è l’ultima (spettacolare) frase prima che il Danno gli si pari davanti spiegandogli che al conteggio delle manche manca semplicemente la seconda entrata di Kiffa;

schermata-2016-10-10-alle-14-40-17

Inoki capisce e tra le risate generali ammette l’errore proferendo un’altra frase che entra istantaneamente nella mitologia del Rap Italiano “Scusa, è la classica fase di fattanza di Inoki della fine“. Alla fine vincerà il Danno, quindi tutto sommato aveva ragione Ness, non c’era bisogno di un’ altra entrata.

Shut up man, non puoi parlare quando iniziano le votazioni (cit)

Schermata 2015-03-18 alle 16.45.26
Previous post

Se mi passi il microfono ti gonfio di mazzate

Schermata 2015-03-27 alle 14.10.09
Next post

"Fu** You" Le ultime parole di Tupac, tra mito e realtà

Lorenzo Spigarelli

Lorenzo Spigarelli

Once upon a time I was Will Vines