Bei momentiCuriositàRap e scienza

Secondo uno studio americano chi ascolta rap è un potenziale psicopatico

Secondo uno studio americano realizzato dalla prestigiosa “New York University” il rap sarebbe il genere musicale prediletto dagli psicopatici e/o potenziali psicopatici. Lo studio, realizzato su un campione di oltre 200 soggetti che sono stati sottoposti all’ascolto di circa 260 brani differenti, non è ancora stato pubblicato ufficialmente, ma i ricercatori – pur sottolineando che i risultati sono ancora ‘preliminari’ – si sono dimostrati estremamente convinti di quanto fatto fino ad ora, e sono intenzionati ad ampliare la ricerca a migliaia di individui, in modo tale da ottenere risultati statisticamente più validi.

Di seguito le parole di  Pascal Wallisch, direttore della ricerca: “I media tradizionali descrivono gli psicopatici come assassini con l’ascia o serial killer, ma la realtà è che non sono così semplici da individuare, non sono come Joker in Batman. Potrebbero lavorare accanto a te,  si confondono […] abbiamo bisogno di uno strumento per identificarli senza il loro consenso o la loro cooperazione”.

Strano ma vero, questo strumento potrebbe essere rappresentato dalle nostre playlist e librerie musicali. . .  Trovate ulteriori info e approfondimenti su questa (curiosa) ricerca cliccando qui.

 



Schermata 2017-10-02 alle 16.18.25
Previous post

Rap italiano da record: classifica FIMI dominata con 6 dischi rap nelle prime 6 posizioni, 3 dischi di platino e 3 dischi d'oro

Schermata 2017-10-11 alle 12.44.50
Next post

Eminem torna con un durissimo freestyle contro Donald Trump (video + traduzione)

Mondo Rap

Mondo Rap