History ChannelRap newsUSA

Suge Knight: “Tupac fu ucciso per sbaglio, il vero bersaglio ero io”

Tupac Shakur morì il 13 settembre 1996, dopo una settimana di agonia in ospedale. La causa del decesso venne individuata in un’ emorragia interna, conseguente alle ferite riportate dal rapper dopo aver ricevuto cinque colpi di arma da fuoco, sparati da un’ auto in corsa, mentre stava abbandonando l’ incontro di pugilato tra Mike Tyson e Bruce Sheldon.

Quando venne colpito, Tupac si trovava a sua volta all’interno di un’ automobile, una BMW berlina E38, guidata da Suge Knight,  all’epoca CEO della Death Row, la storica etichetta alla quale Pac era affiliato.

Negli ultimi giorni proprio Suge Knight, una delle figure più misteriose e controverse della storia dell’ hip hop,  è tornato a parlare dell’ omicidio di Shakur, fornendo alcuni dettagli – che ovviamente sono tutti da verificare – su quella che secondo lui sarebbe stata la dinamica dei fatti.

Secondo Knight Tupac sarebbe stato ucciso per errore, il vero obbiettivo dell’agguato sarebbe stato lui stesso. Gli autori del delitto sarebbero stati l’ex responsabile della sicurezza Reggie Wright Jr.  e la sua ex moglie.

La notizia arriva dal Daily Mail, che ha pubblicato una deposizione scritta e firmata da Thaddeus Culpepper, avvocato di Knight.

Ciò che avrebbe spinto Knight a fare queste rivelazioni sarebbe stata la visione di un documentario intitolato  “Tupac Assassination: Battle For Compton” nel quale viene riportata questa teoria. Knight avrebbe quindi confermato come veritiere molte delle teorie inserite nel film.


 

Schermata 2017-04-04 alle 20.05.03
Previous post

Fabri Fibra pubblica un inedito in free download

Schermata 2017-03-03 alle 12.16.48
Next post

Bassi Maestro dice cosa ne pensa di mezza scena e parla di "Mia Maestà" (video)

Mondo Rap

Mondo Rap